mercoledì 16 dicembre 2015

IL SABATO DI LAMBRATE – CHRISTMAS EDITION È DEDICATO ALLA SOLIDARIETÀ

Sabato 19 dicembre si terrà l’ultima edizione 2015 de Il Sabato di Lambrate, la festa di quartiere organizzata da ViviLambrate  con la collaborazione dei cittadini e il patrocinio del Consiglio di Zona 3. Visto il periodo si tratterà di una vera e propria Christmas Edition con via Conte Rosso che si trasformerà in un Villaggio di Natale e piazza delle Rimembranze di Lambrate che diventerà la Piazza della Solidarietà. Oltre alle ormai tradizionali attività dell’evento (Red Bazar, mercato agricolo, artisti e musicisti di strada, book crossing, ecc.) saranno infatti protagoniste le Organizzazioni No Profit che avranno a disposizione uno spazio gratuito per presentare i propri progetti.

Questo l’elenco delle organizzazioni presenti:
AMICI DI SILVIA www.amicidisilvia.it
ASSOCIAZIONE MIA www.z3xmi.it
CBM (Centro per il bambino maltrattato e la cura familiare) www.cbm-milano.it
COLORESPERANZA www.coloresperanza.org
CROQQER www.croqqer.it
EMERGENCY www.emergency.it
FONDAZIONE ERIS www.fondazioneris.it
GLI ORTI CONDIVISI di CASCINA BIBLIOTECA www.cascinabiblioteca.it
INTERLIFE www.interlife.it
LA FANCIULLEZZA www.fanciullezza.org
MADE IN LAMBRATE www.madeinlambrate.com
MONDO SENZA GUERRE www.mondosenzaguerre.org
VITE INTORNOwww.viteintorno.it
SOS LAMBRATEwww.soslambrate.org

Quella di sabato 19 dicembre sarà l’ottava edizione de Il Sabato di Lambrate e ormai si può parlare di un appuntamento fisso nel calendario degli eventi del quartiere. Tutto cominciò lo scorso 21 marzo con la Festa di Primavera e nessuno potrà negare che ogni edizione sia stato un successo di partecipazione e socializzazione.

“Qualcosa è cambiato – ci scrivono da ViviLambrate – oggi pensiamo di poterlo dire. Non si tratta di interventi strutturali, evidentemente, ma di attività che hanno animato la zona con l'invenzione di un evento che prima non c'era!”. “Crediamo che questo evento – continuano – abbia impattato sia in termini di qualità della vita, con la creazione di un appuntamento fisso di ritrovo e aggregazione, sia in termini di visibilità di Lambrate su Milano. La maggior parte dei partecipanti e visitatori infatti non sono di Lambrate”.

Noi di Lambrate On Air condividiamo questa visione e crediamo che questo evento ricorrente possa essere il primo importante mattoncino per consolidare un miglioramento della qualità della vita nel quartiere…a lungo termine! Basta ricordare che l’attività di ViviLambrate era cominciata in un momento di grande tensione per il quartiere (era il periodo di crociata anti rom…) ed ora si respira un’aria diversa (nonostante lo scandalo parigine…).

Ma conosciamo meglio la (recente) storia di ViviLambrate. Ovviamente abbiamo chiesto direttamente a loro di raccontarcela.

ViviLambrate nasce nell'ottobre 2014, in forma spontanea e auto-organizzata, da un insieme di realtà e associazioni radicate in Zona 3 che si sono messe in rete con l’obiettivo di realizzare iniziative culturali e sociali per rivitalizzare il quartiere di Lambrate. Il Gruppo promuove la riqualificazione degli spazi pubblici e privati del territorio, dal cuore storico della Lambrate di via Conte Rosso alla piazza delle Rimembranze di Lambrate, sino alle aree ex industriali di via Ventura e dintorni”.

ViviLambrate è formata oggi da 11 diverse realtà, che aggregano diverse migliaia di cittadini della zona, ma anche imprese e attori del privato sociale attivi in diversi ambiti culturali, artistici e sociali: Acli Lambrate, Algomas, Associazione Culturale Carmilla, Cag LambraTeam, ColorEsperanza, ComitatoxMilanoZ3, Laboratorio di Democrazia Partecipata, Made in Lambrate, Social Street Residenti in Lambrate, Spazio Lambrate, Z3xMI. Da questa rete di esperienze sono nate prima le iniziative C'è vita in piazza! (ottobre-dicembre 2014) e poi i Sabati di Lambrate (da marzo 2015 a oggi), un'esperienza unica che ogni mese anima Lambrate”.

Il futuro è una grande sfida – ci scrivono – a partire dal degrado della piazza Rimembranze “che vogliamo diventi Agorà, luogo comunitario di cui la cittadinanza si possa riappropriare: uno spazio di pubblica utilità e di tutti, che risponda ai bisogni dei cittadini con spazi e servizi”.

“Abbiamo molti progetti in cantiere – promette ViviLambrate – ma è fondamentale proseguire il dialogo con l'amministrazione comunale”. Insomma tante sono le novità all'orizzonte, ma non vogliamo anticipare nulla. Se volete restare aggiornati seguite ovviamente il nostro blog e la pagina Facebook di ViviLambrate www.facebook.com/vivilambrate/.

Nel frattempo ci vediamo tutti al Sabato di Lambrate il 19 dicembre dalle 10 alle 19 in via Conte Rosso e piazza delle Rimembranze di Lambrate. A questo link trovate tutte le info dell’evento www.facebook.com/events/1655083964747978/.

martedì 8 dicembre 2015

RADIO 23 FESTEGGIA IL PRIMO ANNO DI ATTIVITÀ CON UN APERITIVO IN BIBLIOTECA

Giovedì 10 dicembre alle ore 18.30 presso la biblioteca Valvassori Peroni si terrà un aperitivo per festeggiare il primo anno di attività di Radio 23, la prima (web) radio di quartiere nata con lo scopo di parlare di tutti gli eventi che hanno luogo a Lambrate e dintorni. È possibile ascoltare Radio 23 in live streaming (a questo link) oppure attraverso i podcast che si possono trovare sul sito www.r23.it. Attivi ovviamente anche i canali social con Facebook, Twitter e YouTube.

Abbiamo chiesto a Roberto Bocchetti, fondatore di Radio 23, di fare un bilancio di questo primo anno di attività e di anticiparci qualcosa sui progetti futuri.

“Il bilancio è senz'altro positivo – ha cominciato Roberto – ma devo ammettere che questo successo mi ha colto alla sprovvista. Non ho ancora una struttura e certe volte mi ritrovo a lavorare 24 ore su 24 solo per la radio! Per fortuna, adesso sto trovando dei validi collaboratori che mi aiutano”.

Sia Lambrate On Air che Radio 23 sono nate un po’ con le stesse finalità: diffondere notizie e informazioni utili agli abitanti della zona. Abbiamo dunque chiesto a Roberto: quale attività ritieni più “socialmente utile” per il quartiere? E quale attività è più gratificante per te?

“La parte che trovo più socialmente utile e gratificante – ci racconta Roberto – è la radio e l'incontro reale con gli ascoltatori. Purtroppo in Italia non c'è ancora l'abitudine ad ascoltare le web radio e quindi mi trovo a gestire anche blog, Facebook, Twitter, YouTube, di cui farei volentieri a meno, ma nel 2015 è necessario”.