giovedì 19 novembre 2015

VOTATE I PROGETTI DEL BILANCIO PARTECIPATIVO DI ZONA 3

Dopo la fase di ascolto e la fase di co-progettazione, eccoci finalmente giunti alla fase di voto dei progetti promossi dal Bilancio Partecipativo di Zona 3. Ben 9 milioni di euro (1 milione per ogni Zona della città) sono stati messi a disposizione dal Comune di Milano che ora si appresta a chiudere il Bilancio 2015 e quindi a redigere il Piano delle opere pubbliche per l’anno 2016. In questo documento o in quelli degli anni successivi troveranno posto i progetti vincitori: per votare c’è tempo fino a domenica 29 novembre.

“È stato sicuramente un progetto molto ambizioso – ci racconta Erica Melloni dell’Istituto per la Ricerca Sociale, moderatrice di molti incontri di ascolto – È la prima volta che si propone il Bilancio Partecipativo in una città grande come Milano ed è stata una bella sfida! Si sono svolti 45 incontri di ascolto, 5 per ognuna delle 9 zone della città, più 15 incontri “fai da te”, organizzati da varie associazioni e singoli cittadini. Le persone che hanno partecipato agli incontri sono state oltre 2.200 e le esigenze segnalate sono state moltissime”.

“Molti cittadini – continua Erica – hanno espresso il bisogno di avere più piste ciclabili e più utili, molti hanno chiesto che la città fosse più verde e tanta attenzione è stata posta sulle periferie. Quello che mi è piaciuto di più – ci rivela Erica – è stato conoscere alcune parti della città che non sapevo esistessero, tanti angoli che sarebbe bello valorizzare e restituire alla città e ai suoi cittadini. Milano è una città aperta, ma che ancora non vive all’aperto come succede in altre città europee. Sicuramente può migliorare da questo punto di vista e mi pare che sia un desiderio diffuso”.

COME SI VOTA – Per votare basta visitare il sito www.bilanciopartecipativomilano.it, cliccare su “Vai ai progetti”, scegliere il progetto preferito e cliccare sul bottone di voto in basso a destra nella pagina. A questo punto bisognerà registrarsi al portale inserendo nome, cognome, codice fiscale e indirizzo email (o numero di telefono). Riceverete quindi via email o sms una password utile ad autenticarsi e potrete assegnare il voto al progetto con un semplice clic. Possono votare tutti i cittadini sopra i 14 anni che vivono, studiano o lavorano a Milano. In Zona 3 sono presenti anche due postazioni di voto assistito: il Circolo ACLI Lambrate di via Conte Rosso 5 e la Biblioteca Valvassori Peroni in via Valvassori Peroni 56, ma sarà possibile votare in queste sedi solo sabato 21 novembre e sabato 28 novembre.

Premesso che è possibile votare anche progetti relativi ad altre zone, vediamo ora nel dettaglio quali sono i progetti dedicati alla Zona 3.

PROGETTO 16: MUOVERSI MEGLIO IN ZONA 3, nuovi collegamenti sicuri tra i quartieri (Costo: 1 milione di euro)
Previsti interventi per promuovere la vivibilità nell’area con collegamenti più belli e sicuri per i ciclisti e i pedoni:
  • riqualificazione dei sottopassi pedonali e stradali Cimiano M2, via Amadeo, via Ortica (avvio lavori entro 2018)
  • risistemazione del percorso pedonale che fiancheggia la linea M2 tra Cimiano, Crescenzago e via Rizzoli (avvio lavori entro 2017)
Promozione della mobilità ciclabile e pedonale:
  • installazione rastrelliere in alcuni luoghi come fermate MM, spazi verdi, ospedali ed università (entro 2016)
  • moderazione della velocità del traffico e dissuasione della sosta delle auto sui marciapiedi

PROGETTO 17: VIVERE IL PARCO LAMBRO, riqualificazione del parco e delle attrezzature (Costo: 800 mila euro)
Previsto un miglioramento degli spazi esistenti e creazione di nuove infrastrutture per lo sport, le attività ricreative e i servizi (avvio lavori entro 2017):
  • realizzazione di due nuovi campi da basket
  • sistemazione dei percorsi ciclopedonali per renderli utilizzabili anche su roller/skate
  • ampliamento del percorso vita
  • installazione di arredi per aree pic-nic
  • creazione di orti urbani
  • installazione isole digitali
  • potenziamento dell’illuminazione
  • installazione di case dell’acqua e fontanelle
  • costruzione di bagni pubblici con fasciatoi
  • cartellonistica orientativa
  • sistemazione degli ingressi e degli accessi

PROGETTO 18: OGGI S(T)IAMO FUORI, nuovi spazi all’aperto per il miglioramento della qualità della vita in ogni quartiere (Costo: 1 milione di euro)
Prevista la riqualificazione della piazza davanti alla chiesa di San Faustino con aree verdi e nuovi arredi urbani (avvio lavori entro 2018).
Interventi diffusi di potenziamento dell’illuminazione, posizionamento di rastrelliere, case dell’acqua e panchine (avvio lavori entro 2016).
Miglioramento del cortile della scuola dell’infanzia di via Pini 2 con orto didattico e nuovo ombreggiamento (avvio lavori entro 2016)




PROGETTO 19: UNA NUOVA IDENTITÀ PER IL CASORETTO, riqualificazione dell’area per valorizzare la chiesa di Santa Maria Bianca (Costo: 1 milione di euro)
Creazione di una nuova centralità a Casoretto per valorizzare il tessuto sociale e commerciale del quartiere, la presenza storica della chiesa di Santa Maria Bianca e del complesso oratoriale del Cinquecento (avvio lavori entro 2018).






PROGETTO 20: CASA DI QUARTIERE, laboratorio di idee e di incontri per la Zona 3 (Costo: 1 milione di euro)
Realizzazione di una casa di quartiere intesa come un laboratorio che sia:
  • centro di attività sociali, culturali, ricreative e sportive
  • rivolto a cittadini e associazioni
  • luogo di integrazione, incontro e scambio di attività e persone

L’Amministrazione Comunale propone la realizzazione della Casa di quartiere in un’area disponibile in via Don Calabria (avvio lavori entro 2018).

Nessun commento:

Posta un commento