martedì 14 luglio 2015

BILANCIO PARTECIPATIVO DI ZONA 3, INCONTRO AL CIRCOLO ACLI DI VIA CONTE ROSSO

Mercoledì 15 luglio alle ore 18 presso il Circolo ACLI di via Conte Rosso si terrà il primo incontro sul Bilancio Partecipativo di Zona 3, l’esperimento di democrazia partecipata finalizzato all’investimento di 9 milioni di euro in tutta la città (1 milione per ogni Zona). “Conto, Partecipo, Scelgo” è il motto dell’iniziativa realizzata in collaborazione con Avventura Urbana, IRS, ARCI e ACLI.

COME FUNZIONA – Con il Bilancio Partecipativo tutti i cittadini di Milano sopra i 14 anni possono partecipare attivamente alla scelta di progetti per un valore di 9 milioni di euro da investire nel proprio quartiere. In ogni Zona saranno organizzati degli incontri strutturati allo scopo di esprimere i bisogni dei quartieri, costruire proposte fattibili e scegliere i progetti da realizzare con una votazione aperta a tutti.

QUALI PROGETTI – Il Bilancio Partecipativo terrà conto solo di spese in conto capitale, vale a dire investimenti straordinari per nuove opere, per la manutenzione di opere esistenti o per l’acquisto di attrezzature, arredi e altri beni durevoli. In pratica, non potranno essere finanziati progetti a lungo termine, mentre si potranno discutere interventi di creazione/manutenzione di scuole e asili, biblioteche, campi di gioco, strade, piste ciclabili, aree verdi, ecc.

QUANDO – Il percorso decisionale è cominciato a luglio con i vari incontri di Zona, proseguirà a ottobre con i laboratori di co-progettazione e terminerà a novembre giusto in tempo per inserire gli investimenti nel Bilancio 2015. I progetti più votati entreranno così a far parte del Piano delle opere pubbliche che l’Amministrazione si impegna a sviluppare già nel corso del 2016.

1) FASE DI ASCOLTO – Come anticipato, gli incontri di Zona hanno lo scopo di far emergere problemi e idee risolutive per il quartiere. Mediatori saranno degli “esperti di processi partecipativi” che stimoleranno i cittadini a discutere in modo costruttivo e suddivisi per gruppi. Durante gli incontri verrà poi distribuito un modulo che sarà necessario compilare per entrare a far parte dei laboratori di co-progettazione che si svolgeranno a ottobre.

2) FASE DI CO-PROGETTAZIONE – Grazie alle disponibilità raccolte nella fase di ascolto verrà selezionato un numero limitato di cittadini che parteciperà ai laboratori di co-progettazione (un laboratorio per ciascuna Zona della città). Durante questi laboratori si analizzeranno le idee emerse nella fase di ascolto e alla fine si sceglieranno i progetti da sottoporre alla fase di voto.

3) FASE DI VOTO – A fine ottobre si procederà con le votazioni e potranno essere selezionati anche più progetti fino all’esaurimento delle disponibilità finanziarie. Il voto è aperto a tutti e si potrà esprimere la propria preferenza sia in seggi fisici dislocati nel quartiere, sia online attraverso il sito www.bilanciopartecipativomilano.it.

4) FASE DI REALIZZAZIONE – Alla fine del processo i progetti vincitori dovranno essere approvati dal Comune e quindi verranno realizzati (si spera!). Lo stato di avanzamento dei lavori potrà comunque essere monitorato dai cittadini sempre attraverso il sito web dell'iniziativa.

Aldilà di quelli che saranno i contenuti dei progetti, noi crediamo che il Bilancio Partecipativo sia il giusto strumento per coinvolgere maggiormente la cittadinanza nei processi decisionali. Questa iniziativa può essere l’occasione per capire veramente che cosa vuol dire fare politica e per capire il funzionamento della complessa macchina amministrativa. In questi tempi dove regnano qualunquismo e demagogia sempre più spesso si perdono di vista gli obiettivi concreti e il bene comune: tu sei pronto a metterti in gioco?

Nessun commento:

Posta un commento