giovedì 9 luglio 2015

BANDO PER GLI ORTI URBANI DI VIA CANELLI/FOLLI, IL TEMPO STRINGE

Lo sapevate che oltre 52 mila metri quadrati di terreno a Milano sono destinati agli orti urbani? E sapete anche che ben 5.810 metri quadrati sono proprio a Lambrate? Bene, allora affrettatevi perché sta per scadere il Bando di assegnazione delle 109 particelle ortive di via Canelli/Folli (nella foto uno degli ingressi): per presentare domanda bisogna consegnare modulo e documenti all’Ufficio Protocollo del Settore Zona 3 in Via Sansovino 9, Milano entro e non oltre le ore 12 del 20 luglio 2015. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

COSA – Gli orti urbani a Lambrate sono suddivisi in 109 appezzamenti di terreno situati fra via Canelli e via Folli (dove c’è il cimitero, l’East End Pub o il vivaio Galbiati per intenderci). Ogni orto copre circa 50 metri quadrati di spazio ed è dotato di allacciamento idrico e di una struttura in legno per il riparo degli attrezzi. Tutti gli assegnatari sono tenuti a coltivare adeguatamente il proprio orto e ad effettuare interventi di manutenzione ordinaria, pena la revoca della concessione.

CONDIZIONI E COSTILa concessione dell’orto ha durata quinquennale ed ogni anno l’assegnatario dovrà pagare al Comune (in via anticipata) un canone che copre spese di gestione e di manutenzione straordinaria. La quota annuale è fissata in 1 euro al mq (soggetto ad aggiornamento ISTAT) + 15 euro forfettari per l’utilizzo dell’acqua. Le spese per la manutenzione ordinaria e per lo smaltimento rifiuti sono a carico degli ortisti.

REQUISITI DEL BANDO – Per ottenere la concessione di una delle 109 particelle ortive (non è possibile richiedere più di uno spazio) è necessario rispondere a determinati requisiti quali: essere residenti nel Comune di Milano (con priorità ai residenti della Zona 3); non essere possessori di un altro orto urbano nel Comune di Milano o limitrofi; non essere ortisti sgomberati negli ultimi 5 anni per occupazione abusiva di aree appartenenti al Comune di Milano; essere in regola coi pagamenti relativi a precedenti concessioni.

PUNTEGGI – Se la vostra domanda di partecipazione risponde a tutti i requisiti sopra elencati allora potrete essere selezionati per la concessione di un orto urbano. Tuttavia la graduatoria tiene conto di determinati parametri quali:

  • Certificazione ISEE relativa alla situazione patrimoniale dell’anno 2014 (modello ISEE 2015): fino a € 2.000 punti 10, da € 2.001 a € 4.000 punti 8, da € 4.001 a € 6.500 punti 6, da € 6.501 a € 12.500 punti 4, da € 12.501 a € 27.000 punti 2, oltre € 27.000 punti 0.
  • Anzianità anagrafica alla data di pubblicazione del presente bando: fino a 59 anni d’età punti 1, da 60 a 64 anni punti 3, da 65 a 69 anni punti 5, da 70 a 74 anni punti 7, da 75 a 79 anni punti 9, da 80 anni punti 10.
  • Disabilità/invalidità certificata dalla ASL o dall’INAIL: fino al 33% punti 2, dal 33,01% al 66% punti 6, oltre il 66% punti 10.
  • Situazione lavorativa: pensionato punti 10, altra condizione lavorativa punti 6, occupato punti 2.

PUNTEGGI AGGIUNTIVI – Al richiedente che ha fatto parte della graduatoria precedente senza essere stato assegnatario di particella ortiva punti 5; al richiedente che è stato in precedenti periodi contrattuali conduttore di orto rispettoso dei regolamenti vigenti punti 5; al richiedente che dichiara la disponibilità a collaborare e partecipare attivamente alle operazioni di smantellamento previste dai programmi dell’Amministrazione punti 1.

DOCUMENTI DA CONSEGNARE – Per partecipare al bando orti urbani di via Canelli/Folli scaricate il modulo presente a questo LINK. Allegati necessari: fotocopia del documento di identità; se in possesso certificazione medica riportante il grado di invalidità; certificazione ISEE 2015. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata in busta chiusa e dovrà riportare l’indicazione “NON APRIRE – DOMANDA DI PARTECIPAZIONE BANDO PER ASSEGNAZIONE PARTICELLE ORTIVE DI VIA CANELLI/FOLLI”. Ricordiamo il termine ultimo di consegna: ore 12 del 20 luglio 2015. Dove: all’Ufficio Protocollo del Settore Zona 3 in Via Sansovino 9.

Prendersi cura di un orto urbano nel proprio quartiere significa non solo coltivare la terra, ma anche le relazioni sociali. Gli orti urbani infatti sono un luogo di incontro e di eventi!! Scopri cliccando qui il programma di incontri organizzato dal Comitato Ortisti di via Canelli e dal Circolo Acli Lambrate.

Nessun commento:

Posta un commento