giovedì 20 novembre 2014

ROSSOCINQUE, SERATE ALTERNATIVE AL CIRCOLO ACLI LAMBRATE

Abbiamo conosciuto RossoCinque qualche mese fa, scoprendo la pagina Facebook e un ricco programma di eventi creativi e culturali. Dopo molti tentativi, questa domenica siamo finalmente riusciti a incontrarci di persona e abbiamo scambiato quattro chiacchiere sul progetto e sulle sempre più numerose iniziative del quartiere.

Per chi ancora non lo conoscesse RossoCinque è un gruppo di 15 ragazzi a cui è stato affidato uno spazio al Circolo ACLI Lambrate di via Conte Rosso 5. Ogni settimana (in genere il martedì sera) viene organizzato un evento  a tema con diversi ospiti a seconda dell’attività. L’invito è ovviamente aperto a tutti e per partecipare non occorre alcuna tessera associativa.

“RossoCinque è nato da una proposta – ci ha raccontato Simone – una proposta fatta dal Circolo ACLI Lambrate che voleva coinvolgere i giovani del quartiere mettendo a disposizione uno spazio con il bar. Noi abbiamo accettato volentieri e abbiamo deciso di organizzare una serata a settimana pianificando un programma mensile”.

“Il senso del progetto – continua Simone – è quello di proporre degli eventi non legati alla logica di profitto dei locali. Quando si esce alla sera, infatti, ci si sente quasi obbligati a entrare in un bar o in una discoteca e consumare. Noi vogliamo offrire al quartiere serate alternative, eventi artistici e culturali. Ovviamente non ce l’abbiamo con gli esercizi commerciali che per stare in vita devono per forza guardare al profitto; noi però facciamo qualcosa di diverso”.

Gli eventi di RossoCinque infatti vanno dal cineforum alla degustazione vini, passando per un workshop dedicato all’illuminazione. “Ma c’è anche molto altro – ci spiega Matilde – come per esempio le serate Ludoteca con giochi in scatola autoprodotti, oppure un corso di cucina coreana come è stato questa settimana. E poi ovviamente musica dal vivo (nel rispetto del vicinato), teatro e la poesia di strada di Tempi diVersi con cui collaboriamo dall’inizio del progetto”.

Insomma chi più ne ha più ne metta. “L’importante è partecipare – insiste Matilde – Tutti possono partecipare come pubblico o proponendo eventi che siano in linea con il nostro progetto. Purtroppo è difficile farlo capire e coinvolgere le persone che non conosci, ma noi ci speriamo sempre”. Forse un’occasione potrà essere l’evento di sabato 22 novembre “C’è vita in piazza” organizzato dalle associazioni della zona fra cui anche RossoCinque.

Seguite il calendario di RossoCinque sulla pagina Facebook www.facebook.com/www.rossocinque.it e sul profilo Twitter twitter.com/Rosso_Cinque.

Nessun commento:

Posta un commento