mercoledì 29 ottobre 2014

CON AREA M LAMBRATE DIVENTA IL QUARTIERE DELLA MUSICA

Quello appena trascorso è stato un weekend scandito dal ritmo jazz…Forse non tutti si sono accorti, ma un gruppo di musicisti in marcia ha percorso le strade del quartiere Lambrate-Città Studi suonando sax, trombe, chitarre e percussioni. Era la Area M Marching Band alla prima esibizione on the road per la presentazione del progetto Area Musica: ma di cosa si tratta?

Area M è un bellissimo progetto che vuole fare di Lambrate-Città Studi il quartiere della musica. Partito questo weekend (25 e 26 ottobre), Area M ha riempito le strade, le piazze e il mercato di Valvassori Peroni con musica jazz, il genere dominante di questo progetto.

“Attraverso la musica jazz – si legge in una nota – Area M vuole mettere in una nuova luce i numerosissimi spazi esistenti nel territorio di Città Studi, alcuni già dedicati alla musica e allo spettacolo, altri chiamati a svolgere per l’occasione un ruolo diverso dal solito”.

Gli spazi coinvolti per gli eventi di Area M saranno: il Teatro Menotti (via Ciro Menotti 11), il Teatro Leonardo (via Ampère 1), l’Orto Botanico (via Valvassori Peroni 7), la Sala Attilio Levi (via Valvassori Peroni 23), l’Auditorium (via Valvassori Peroni 56), la Basilica dei S.S. Achilleo e Nereo ( viale Argonne 56), l’Aula De Donato del Politecnico (piazza Leonardo Da Vinci 32), l’Auditorium Casa dello Studente (viale Romagna 62), lo Spazio Patio (via Ampère 2), la stessa piazza Leonardo Da Vinci, Upcycle Café (via Ampère 59) e l’Osteria di Lambrate (via degli Orombelli 18).

Per ideare, promuovere e sostenere Area M si è formata una rete culturale di cui fanno parte la società cooperativa Arti & Corti (capofila del gruppo), la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, le tre associazioni culturali Orchestra di Via Padova, Artchipel Orchestra e Jazz Club Milano, Tieffe Produzioni e la Cooperativa Quellidrigrock. Partecipano al progetto in qualità di partner d’onore e/o di coproduttori il Politecnico di Milano, il Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano e il Centro Studi di Politica Internazionale di Roma. Il sostegno economico per i tre anni previsti è garantito principalmente da Fondazione Cariplo, mentre media partner sono Radio Popolare e il mensile Musica Jazz.

Area M, come sostiene Emilio Sioli (il direttore generale), vuole portare la musica di qualità sotto casa degli abitanti di Lambrate-Città Studi e di tutta la zona 3. Altro scopo del progetto, però, è quello di sostenere i giovani musicisti: “Vogliamo affiancare la Fondazione Scuole Civiche di Milano in un percorso post diploma – ha detto Emilio Sioli – dando l’occasione ai giovani musicisti diplomati o laureati di presentare i loro progetti discografici che altrimenti avrebbero difficile collocazione nei tradizionali palinsesti”.

Il progetto Area Musica avrà una durata triennale e si chiuderà nel maggio 2017. Ci saranno almeno 130 appuntamenti annuali, di cui 70 di teatro musicale e altri 60 di musica jazz. Presentandosi alla biglietteria in occasione di qualsiasi spettacolo sarà possibile acquistare la Area M Card (al costo di 10 euro) con la quale si avrà diritto allo sconto del 50% su tutti i biglietti dei successivi eventi. Per visualizzare il programma dei concerti e per qualsiasi altra informazione vi rimandiamo al sito www.area-m.it.


Nessun commento:

Posta un commento