martedì 23 settembre 2014

CON MAMI LAMBRATE È SU MISURA DI MAMMA

La mamma è sempre la mamma, forse questo è uno dei pochi assiomi universali. Nel bene e nel male, la madre rappresenta sempre un punto di riferimento per l’essere umano: ma quanto è difficile essere mamma? Ovvio, solo le mamme lo possono sapere e raccontare…

“Diventare madre è un percorso lungo che non si esaurisce con la nascita di un bambino – si legge sul sito di MaMi Per la donna, significa accettare enormi cambiamenti fisici e personali ma anche e soprattutto rinunce e modifiche emotive e sociali. È bellissimo e naturale, ma faticoso. È una trasformazione. Di più: è la nascita di una mamma”.

La mamma è quindi quasi un’entità distinta nella società, una categoria di persone di cui bisogna avere cura e a cui bisogna portare rispetto perché rappresenta la base di tutta l’umanità. Sono molte le associazioni che offrono sostegno alle mamme, ma MaMi – Mamme a Milano è un piccolo mondo creato apposta per loro, una piccola città dove incontrarsi, aiutarsi, rilassarsi, in sostanza “un network di donne e famiglie che condividono esperienze, competenze, tempo e amicizia”.

“Ogni anno si associano a MaMi circa 300 famiglie – ci ha raccontato Renata, uno dei soci fondatori – In una città come Milano, molto spesso la maternità viene vissuta in una sorta di isolamento forzato, perché si esce dal giro del lavoro e a volte anche da quello delle amicizie. Le giornate di una mamma possono quindi diventare molto lunghe e anche difficili. Per questo è importante fare rete, trovare qualcuno che come te stia vivendo questa esperienza e stia quindi cercando di costruire nuovi equilibri col nuovo arrivato”.

La condivisione è dunque al centro del progetto MaMi, nato grazie all’impegno di due mamme, Renata e Lorena, che ormai 5 anni fa fondavano l’associazione senza scopo di lucro MaMi – Mamme a Milano grazie all’aiuto dei mariti (tengono a sottolineare) e ad altre mamme coinvolte. Ma cosa succede a MaMi?

Innanzitutto MaMi è un luogo “un'accogliente casa con giardino aperta ai soci grandi e piccini”. Lo spazio si trova ovviamente a Lambrate in via Astolfo 19 e rappresenta il quartier generale dell’associazione. Per partecipare alle attività occorre avere una tessera associativa che costa 15 euro l’anno, ma esistono anche degli “abbonamenti premium” per chi vuole usufruire di tutti i servizi offerti. Parliamo non solo delle utenze domestiche (cucina, wi-fi, fasciatoio), ma anche di tutta una serie di servizi esclusivi come sportello psicologico, sportello pedagogico, sportello lavoro, sportello legale, il servizio TrovaTate, il GAS – Gruppo di Acquisto Solidale, trattamenti di benessere, la banca del tempo e molto altro ancora, sempre con disponibili professionisti per ogni settore.

MaMi tuttavia è molto di più e organizza ogni anno degli interessantissimi corsi per donne in gravidanza, mamme, bambini e a volte anche per i papà. “Frequentare corsi e cimentarsi in attività ludiche o sportive, è un modo naturale di accogliere l'arrivo di un bambino – ci ha spiegato Renata – La parola chiave in questo caso è INSIEME. Questo vicendevole accompagnarsi fa bene al bambino e fa bene anche alla sua mamma che impara così, attraverso il fare, nuovi modi di comunicare e relazionarsi col nascituro o col bambino appena nato”.

Fino al 26 settembre da MaMi c’è la “open week” e con un contributo di 15 euro si potranno provare tutte le attività stagionali. Una bella occasione per conoscere le mamme di MaMi e provare ad esempio "Yoga in gravidanza" o "Aspettare danzando".

Essere mamme a Milano è difficile – conclude Renata – molte di noi sono venute a Milano per lavorare e quindi siamo ospiti di questa città nella quale non abbiamo radici né la preziosa rete di sostegno costituita dalla famiglia di provenienza. Quindi siamo tendenzialmente un po' più sole e questo isolamento spesso è un freno al decollo di una maternità serena. La parte più difficile per queste future neomamme a volte è solo decidersi di uscire di casa e venire a vedere cosa c'è per loro da MaMi. Poi quando arrivano, di solito non vogliono più andar via e questa per noi è la gioia più bella”.

Per info scrivere a info@ma-mi.it o visitare il sito www.ma-mi.it e la pagina Facebook www.facebook.com/groups/mami.milano/

Nessun commento:

Posta un commento