martedì 22 aprile 2014

QUALE FUTURO PER IL CENTRO SPORTIVO CRESPI?

Torniamo a parlare del centro sportivo Crespi di via Valvassori Peroni. A più di due anni di distanza dal nostro ultimo articolo (LINK) la situazione non è molto cambiata, ma proviamo a fare un po’ di chiarezza per così dire “cronologica”.

Tanto per cominciare, l’assessorato allo Sport del Comune di Milano aveva emesso due bandi pubblici per assegnare in gestione il centro sportivo Crespi ad associazioni o società sportive esterne a Milanosport (reduce da anni di malaugurata amministrazione). Purtroppo entrambi i bandi (rispettivamente con scadenza 25 luglio 2012 e 25 marzo 2013) sono andati deserti, un po’ per la presenza di amianto in alcune strutture (attualmente non in uso e che il Comune deve ancora provvedere a bonificare), ma soprattutto per gli elevati costi di ristrutturazione di cui il centro sportivo avrebbe bisogno, come riporta anche il sito del Consiglio di Zona 3.

Nel frattempo, per fortuna, non sono mancate alcune pregevoli iniziative finalizzate a sfruttare gli spazi del centro, in particolare quelli inutilizzati. Pensiamo ad esempio agli interventi dell’associazione Zero Gravity che in questi anni ha lanciato uno Snow Park, poi un Park Indoor Freestyle e quindi un Beach Park, pronto a riaprire i battenti in questi giorni con strutture rinnovate.

Qui potete trovare tutti i nostri articoli sulle iniziative Zero Gravity:

Per tornare agli sviluppi "istituzionali" della vicenda, nel dicembre 2013 l’assessorato allo Sport ha deciso di emanare un terzo bando (attualmente in programma ma non ancora attivato) articolato questa volta in tre lotti, divisi precisamente in "rugby", "palestre e tensostrutture" e "spazio non attrezzato" (quello preso da Zero Gravity in sostanza). Il bando attuale prevede quindi la possibilità di avere tre diversi gestori degli spazi, nella speranza di renderne più agevole l’assegnazione, seppur con la consapevolezza di andare così incontro a una più difficile gestione di sviluppo unitaria.

Il Consiglio di Zona 3 ha però rilevato delle incongruenze, o quanto meno dei punti oscuri nel progetto del comune, ed il 9 gennaio 2014 ha votato una delibera articolata in 14 punti per esprimere un parere "favorevole condizionato" al bando. In pratica nel testo della delibera si tracciano le linee guida per l’assegnazione del centro sportivo Crespi allo scopo di tutelare i cittadini e il grande numero di associazioni presenti: fra queste ad esempio c’è la richiesta di bonifica dall’amianto, la disponibilità di 60 ore settimanali a tariffe comunali a favore dell’Istituto Scolastico “Amerigo Vespucci” e di 10 giornate all’anno a favore delle iniziative promosse da Comune di Milano e Consiglio di Zona 3.

L’ultima cosa che ci sembra opportuno sottolineare, oltre alla speranza che il centro possa essere presto bonificato dal Comune e quindi restaurato dai nuovi gestori, è la presenza di tantissime associazioni e società sportive tutte radicate nel territorio, che permettono a persone di tutte le età di usufruire degli spazi colpevolmente lasciati deperire da Milanosport. Proprio a loro sarebbe rivolto il bando del Comune ma, come è facilmente intuibile, i costi di gestione e di ristrutturazione degli impianti sono impossibili da sostenere per queste piccole realtà, tra le quali ricordiamo principalmente le tre società di rugby del quartiere (ASR, Union, Grande Milano), l’A.S.P.E.S. del sempre verde Cesare Almansi, il CUS Milano, Zero Gravity e molte altre ancora!

LINK UTILI:

3 commenti:

  1. Il c.s. crespi si e rivinata l immagine da quando si e inserito all'interno lo Zero Gravity portando all'interno gente che si fanno canne all'interno degli spogliatoi bevono birra con bottiglie di vetro e non rispettando le regole del centro quindi non è sicuramente una bella presenza in un centro dove entrano anziani bambini e donne e dove penso si faccia solo esclusivamente sport.

    RispondiElimina
  2. Cintinuo il commento precedente dicendo che io sono un genitore che portava da anni il figlio a tennis ora non piu e poi ho saputo che ci sono persone in comune che appoggiano questa società e concludo dicendo anche che da quando c'è questa attività spariscono molte cose come soldi vestiti ecc. questo e indecente

    RispondiElimina
  3. Buongiorno a tutti,
    il Crespi Sport Village ha cambiato gestione.
    Dal 1 settembre A.P.D. Acquamarina Sport&Life si è insediata nel centro e farà partire tutti i lavori per la rinascita di questo bellissimo centro sportivo.
    Il nuovo numero è 0283973870 se volete avere maggiori informazioni.
    Grazie,
    Chiara

    RispondiElimina