mercoledì 13 novembre 2013

LA RINASCITA DEL CIRCOLO MAGNOLIA, PER EVENTI A IMPATTO ZERO

Giovedì sera, 14 novembre 2013, riapre il Circolo Magnolia e lo fa con una serata a ingresso gratuito (ovviamente con la Tessera ARCI) e con consumazioni a prezzi popolari: TUTTO A 3 EURO!!!

In molti (lambratesi e non) già si leccano i baffi per la ricca programmazione, ma noi vogliamo darvi un motivo in più per andare a divertirvi e a ballare al Magnolia.

Il Circolo Magnolia è rimasto chiuso per due interi mesi, dal 14 settembre al 14 novembre. Molti sono stati i lavori e gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione compiuti e molto c’è ancora da fare.

La storia del Magnolia, come narra bene questo video, parte nel 2005 con un gruppo di ragazzi che decidono di darsi da fare e recuperano uno stabile abbandonato nel parco dell’Idroscalo. Ora, anno 2013, il Magnolia è uno dei più importanti circoli musicali d’Italia e molta strada è stata fatta, nel segno soprattutto della sostenibilità ambientale.

Nel 2009, raccontano, sono stati installati 102 pannelli fotovoltaici per fornire energia pulita dal sole ed è cominciata la distribuzione, durante le serate, di acqua depurata GRATIS (ci tengono a sottolineare) sia liscia che gassata. Dal 2010, poi, hanno riconvertito anche saponi e detersivi a favore di prodotti ecologici e non inquinanti. Dal 2011 anche cannucce e bicchieri non guastano più l’ecosistema e sono compostabili.

Solo un anno fa, poi, nel 2012, il Circolo Magnolia ha vinto un bando della provincia per la gestione dello spazio che attualmente occupa, per altri 4 anni. A seguire, quest’anno, insieme al Politecnico di Milano ha lavorato per un’ulteriore riqualificazione dell’intero edificio, che passerà da classe energetica G a classe C, con un progetto che prevede la ristrutturazione di serramenti, pavimentazione e tetto. Inoltre un complesso sistema di tubi che si snodano dal Magnolia verso il lago, trasformerà il calore dei visitatori del circolo in energia per rinfrescare il locale d’estate e riscaldarlo d’inverno.

Il presente e il futuro della struttura vede l’installazione di pannelli insonorizzati e di altre soluzioni per l’abbattimento del disturbo acustico, grazie al contributo dell’università Bicocca, mentre l’Accademia di Brera curerà la pianificazione degli esterni con la realizzazione di un grande murales vista lago e la creazione di un “bosco magico” con sistemi di illuminazione a led.

Per rendere possibile tutto ciò è stato necessario un investimento di 300 mila euro: 57 mila per la ricerca universitaria, 12 mila per la progettazione e la sicurezza e 231 mila per l’esecuzione dei lavori. Di questi soldi “solo” 255 mila euro sono venuti direttamente dalle casse del Magnolia, mentre i restanti 45 mila euro sono stati raccolti grazie a una vasta opera di crowdfunding, che ha coinvolto moltissimi sostenitori al motto di "Magnolia si fa in tanti"!

Ora il Magnolia è pronto a riaprire i battenti e a ripartire con oltre 200 eventi live l’anno e le serate più apprezzate come Spazio Petardo, Reggae Radio Station Party, Twist and Shout, Trashick e molte altre.

1 commento:

  1. mancava decisamente per i fine settimana!

    RispondiElimina