sabato 19 ottobre 2013

LAMBRATE, UNA NUOVA RESIDENZA UNIVERSITARIA SULLE CENERI DELL'EX STUDENTATO DI VIA DE VILLARD

Il progetto della residenza universitaria
Buone notizie per gli studenti di Lambrate e Città Studi. Qualche giorno fa la Giunta Comunale ha dato il via libera per il progetto di riqualificazione dell’ex studentato di via Ugo Monneret de Villard (zona via Rombon), un edificio inutilizzato da 4 anni, che tornerà ad essere residenza universitaria grazie al lavoro di FHS (Fondazione  Housing Sociale) e Polaris.

La struttura di via De Villard tornerà ad essere di servizio per la comunità con la realizzazione di mini alloggi (da uno, due o tre posti letto) e stanze singole, che arriveranno ad ospitare fino a 266 persone, tra studenti, ricercatori e professori da tutti gli atenei milanesi.

"Una residenza universitaria in disuso tornerà ad essere utilizzata, una buona notizia per la città – ha dichiarato Ada Lucia De Cesaris, vicesindaco con delega all'Urbanistica – Abbiamo approvato questo progetto di riqualificazione mettendo in pratica l'opportunità prevista della legge regionale n. 4 art. 6 del 2012, che concede la possibilità di recuperare edifici esistenti a scopo di funzione sociale”.

L'edificio com'è ora
La residenza, in origine di 4mila mq, fu costruita da Fondazione Cariplo a metà degli anni '60 e ha ospitato per più di 40 anni studenti e lavoratori da tutt’Italia. Ora, l’edificio verrà ampliato e ristrutturato in conformità con le norme di efficienza energetica al fine di renderlo di Classe A.

“Una parte dell'edificio sarà riqualificata – specifica meglio la De Cesaris – un'altra parte demolita e ricostruita, ma senza nessun ulteriore consumo di suolo. Qui potranno tornare ad abitare studenti e professori provenienti da tutte le università milanesi, usufruendone a prezzi calmierati".

Ogni tanto diamo anche buone notizie :)

Nessun commento:

Posta un commento