venerdì 2 novembre 2012

CAMPUS DI CITTA’ STUDI, IL PROGETTO ESISTE (MA NON E’ CHIARO)


La notizia aveva cominciato a diffondersi tra studenti e residenti già da qualche anno, ma forse non tutti sanno che da alcuni mesi è ufficialmente partito il progetto Città Studi Campus Sostenibile, promosso da Politecnico di Milano e dall’Università degli Studi di Milano. Le voci che si rincorrevano riguardavano diversi punti nevralgici della zona: in primis la piscina Ponzio, che il Politecnico aveva chiesto in concessione per trasformarla in residenza studentesca; il progetto dell’università prevedeva la ristrutturazione della piscina, che sarebbe stata coperta per poter essere utilizzata tutto l’anno, oltre che la chiusura del parchetto pubblico per costruirci residenze per gli studenti. Questa proposta però, dopo un’iniziale approvazione da parte del comune, è stata bocciata dal consiglio di zona per la sostanziale esclusione della Zona stessa dal processo di riqualificazione. Altra proposta molto chiacchierata era stata quella sulla pedonalizzazione di via Celoria, ma in questa occasione l’università ha tentato di abbassare la mira per evitare un altro rifiuto, chiedendo innanzitutto di pedonalizzare Piazza Leonardo, per poi ipotizzare soltanto in seguito il medesimo processo per via Celoria, Ponzio e Pascal. Ad ora non si sa bene che esito abbia avuto questa richiesta!
Veduta aerea della zona in cui dovrebbe nascere il campus
L’unica cosa certa fino a questo momento è che non ci sia minimamente chiarezza sulle reali proposte delle università, oltre al fatto che il consiglio di Zona richiede da mesi un maggior coinvolgimento nelle scelte decisionali. Richiesta quanto meno legittima, dato che una trasformazione del genere nella zona dovrebbe prevedere una fruibilità totale e non solo giornaliera dei luoghi culturali o di ristorazione, rivolgendosi non solo agli studenti ma anche e soprattutto ai cittadini.
Per tentare di coinvolgere studenti e residenti quindi, Politecnico e Statale hanno dato vita a un sito ben organizzato, seppur anch’esso poco chiaro sugli obiettivi del progetto, http://www.campus-sostenibile.polimi.it/web/guest, e sono stati creati mediante il sito stesso anche 5 diversi tavoli di lavoro in cui vengono discussi e approfonditi i relativi temi. I tavoli Accessibility, Energy, People ed Environment, sono riservati agli studenti delle due comunità scientifiche; il tavolo City invece è accessibile a tutti e vi si invita caldamente a partecipare i residenti, per trasformare assieme “il quartiere universitario in una parte di città esemplare per qualità della vita e sostenibilità ambientale”. Tutti inoltre possono segnalare le loro idee ai tavoli di lavoro, mediante gli appositi forum creati sul sito stesso. La notizia più interessante però è che il progetto di Ateneo promuove un concorso di idee rivolto ai giovani, per la riqualificazione degli spazi aperti del Campus Bonardi. L’obiettivo è infatti quello di articolare gli spazi situati in via Bonardi, tra via Ponzio e Piazza Leonardo, in funzione di usi molteplici e nel rispetto di requisiti di vivibilità e qualità ambientale. Il bando scadrà l’11 gennaio 2013 ed è aperto a tutti gli studenti e ricercatori del Politecnico e della Statale; potrete trovare tutte le informazioni sul bando nel sito stesso del progetto.
Nel frattempo la nostra speranza è che qualcuno si prenda la responsabilità di fare un po’ di chiarezza su quelle che sono le intenzioni delle due prestigiose università milanesi. Contemporaneamente aspiriamo anche ad un sano dialogo con le istituzioni e tra di esse, dato che Zona e Comune non sempre sembrano viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda.

C. Masciadri


http://www.z3xmi.it/pagina.phtml?_id_articolo=1764-Campus-sostenibile-non-un-progetto%2C-ma-uniniziativa%21.html

Nessun commento:

Posta un commento