venerdì 21 settembre 2012

MILANO TOLLERANZA ZERO

Pochi mesi fa vi abbiamo parlato del Collettivo Lambretta e dell’occupazione delle villette ALER di via Apollodoro… Certo la parola occupazione già potrebbe far storcere il naso a qualcuno, potrebbe dare un’idea sbagliata di ciò di cui stiamo parlando, potrebbe turbare l’animo di qualche strenuo difensore del sacrosanto diritto alla proprietà privata. E allora mettiamoci un bel paio di virgolette a questa “occupazione” e parliamo di liberazione delle case ALER di via Apollodoro. Ecco, ora va molto meglio. Leggete l’articolo:  http://lambrateonair.blogspot.it/2012/06/la-rinascita-delle-case-aler-di-via.html

Notizia di qualche giorno fa è che il Lambretta è sotto sgombero e il progetto di fare di questo ex fortino di eroinomani un nuovo spazio sociale del quartiere, libero, autonomo e aperto a tutti, è messo seriamente in discussione dalle politiche di speculazione della Regione Lombardia (dei professionisti del mestiere). Non si capisce infatti tutta questa fretta per lo sgombero, così tutt'a un tratto, quando le case in questione sono abbandonate da decine di anni, ancora oggi non c'è nessun piano concreto di ristrutturazione e le aste per la vendita degli immobili indette negli ultimi mesi sono state un flop. Leggere per credere  http://milanoinmovimento.com/news-stream/la-regione-preferisce-degrado-e-spaccio-al-lambretta-la-richiesta-di-sgombero-di-aler-e-regione-e-immotivata
I ragazzi del Lambretta non capiscono queste logiche e chiedono rispetto, il rispetto per chi ha svolto un servizio per la comunità, senza che glielo chiedesse nessuno, e ha restituito al quartiere un luogo bellissimo e ricco di potenzialità.
Che non mi si venga a dire che “la legge è la legge e va rispettata". Per come la vedo io, la legge è mezzo di giustizia, non strumento di repressione.
 
Per domenica 23 settembre dalle ore 17 è indetta un'assemblea pubblica nel cortile delle villette di via Apollodoro. http://www.facebook.com/profile.php?id=1526165281#!/events/150824288392265/
Molte info sul Lambretta le trovate sul sito http://milanoinmovimento.com/


 
 di Bruno Grande

Nessun commento:

Posta un commento