domenica 27 maggio 2012

CHE FINE HA FATTO IL CINEMA SPLENDOR? (prima parte)

Il cinema Splendor nasce nel lontano 1956 in viale Gran Sasso 28; in principio esso era costituito da un'unica grande sala da 1500 posti. Fino a qualche anno fa questo era di fatto l'unico cinema del quartiere Lambrate – Città Studi.

Negli anni '90, però, l'attività comincia a dare segnali non confortanti per quanto riguarda gli incassi e così nel 1998 si decide di ampliare l'offerta cinematografica, per raggiungere un bacino di pubblico più vasto, ricomponendo la struttura interna del cinema con tre nuove sale: ALPHA, BETA e GAMMA.

Il proprietario del cinema Splendor in quegli anni è Luigi De Pedys, la cui società “Arco Film” gestisce ben 11 sale milanesi, fra le quali il cinema Apollo, che è l'unico ancora esistente oggi.

Secondo le voci che abbiamo raccolto nel quartiere, si intuiva già da molto tempo che da parte del gestore non ci fosse la ferrea intenzione di mantenere le sale nelle migliori condizioni e in costante rinnovamento e il comfort delle sale risultava sempre più scarso.

Una domenica pomeriggio del 2005, durante la carrellata di trailer cinematografici che anticipano la proiezione di un film per ragazzi, sullo schermo di una delle sale viene proposto lo spot del film “The exorcism of Emily Rose”, non proprio una pellicola adatta per tutta la famiglia”. Una signora che si trova in questa sala con la figlia piccola, denuncia il cinema.

Nell'autunno 2006 l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato infligge allo Splendor una multa di 58 mila euro. La sanzione è il colpo di grazia definitivo per un'attività già in declino e in un settore in generale difficoltà per la diffusione delle visioni in streaming su pc e ancor prima a causa del boom di videonoleggiatori.

Nel gennaio 2007 il cinema Splendor chiude definitivamente i battenti e da allora lo spazio è completamente abbandonato e quasi nulla si è mosso, tanto che, se si passa di lì, si può ancora scorgere qualche vecchia locandina appesa ai muri, le casse per i biglietti ricoperte di polvere e addirittura il listino dei prezzi...

di Bruno Grande in collaborazione con Claudio Masciadri


Potete trovare altre foto sulla nostra pagina facebook: www.facebook.com/media/set/...

Nessun commento:

Posta un commento