venerdì 27 aprile 2012

SFIORATA TRAGEDIA IN VIA POGGI!


In una delle prime mattinate soleggiate del mese accade un evento sconcertante. Ci troviamo in via Poggi, all’angolo con via Betteloni. Stanno procedendo con i lavori per l’abbattimento della palazzina che ospitava un concessionario Volvo, quando capita un fatto che non era stato calcolato. Il muro perimetrale che da su via Poggi crolla inaspettatamente. A rischiare la vita un signore che spingeva un passeggino e un altro passante. 
Il muro fortunatamente non colpisce i malcapitati, ma cade sulle auto parcheggiate. Sulla scena sono subito intervenuti i vigili del fuoco. Il fatto, avvenuto poche ore fa, è davvero grave e necessita di chiarimenti.   
Vi terremo informati su ogni sviluppo!

R.Melocchi

foto scattate da Armando Melocchi. 


sabato 21 aprile 2012

VENTURA LAMBRATE – VIDEO SERVIZIO

Come promesso, eccovi il video-servizio su Ventura Lambrate!
Siete ancora in tempo per visitare gratuitamente l’esposizione, che sarà aperta fino a domani sera.


lunedì 16 aprile 2012

UN CAMPO DA GOLF AL PARCO FORLANINI? SI PUO' FARE!!! (O NO...?)

I lavori sono iniziati solo da poche settimane, il progetto invece è nato durante la vecchia
amministrazione della giunta Moratti; il campo da golf nascerà nell'area compresa tra via Corelli e via Taverna e confinerà a sud col parco Forlanini e a est col centro sportivo Saini. L'accordo è frutto di un contratto di affitto stipulato fra comune e Federazione Italiana Golf che prevede la concessione, per 19 anni, di circa 117.000 mq per l'allestimento di un “campo scuola”, cioè un green (come si dice nel gergo) con 6 buche, utile per allenamenti e praticantato, tuttavia non idoneo ad ospitare competizioni ufficiali (per le quali occorrono almeno 9 buche). Non contenta la Federazione ha già richiesto l'ulteriore concessione di 34.000 mq per un'opera di ampliamento del campo, ma il Consiglio di Zona 4 si è impuntato rigidamente rispondendo “picche”. Perché questa ostilità al progetto?
Bè se si osserva la vicenda un po' più in profondità, emergono perplessità su più versanti, tanto che gruppi di cittadini delle zone 3 e 4 hanno deciso di formare un comitato per discutere della questione: in primo piano l'aspetto ecologico-ambientale. La struttura va infatti ad occupare una zona, storicamente legata all'agricoltura milanese (Parco Agricolo Sud Milano), per la quale si pensava una grande opera di riqualificazione, che avrebbe previsto la nascita di un'area verde (la più grande della città) collegante il centro città e l'idroscalo, tramite un percorso che sarebbe partito da corso Plebisciti, passando per v.le Argonne e coinvolgendo lo stesso parco Forlanini in un piano di rinnovamento generale. Un'idea, insomma, in linea con lo slogan ecologico dell'EXPO 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”; un progetto che viene rimesso in discussione (quantomeno nella forma) con la creazione del campo da golf.
L'obiettivo del comitato di cittadini di zona (che si riunisce periodicamente alla Cooperativa La
Liberazione di via Lomellina 14) è quello di verificare gli atti amministrativi e controllare il rispetto delle finalità di pubblica utilità della nuova area nascente.
A questo punto sorge spontanea una domanda che giriamo a voi lettori: quanto questo progetto può rientrare in un discorso di “pubblica utilità”? Si consideri che il comune incasserà per l'affitto solo 18.678,80 euro l'anno più IVA (più o meno l'equivalente dell’affitto annuo di un modesto appartamento in città) e l'ingresso al campo non sarà sicuramente gratuito (la Federazione investirà circa 500.000 euro e supponiamo vorrà almeno coprire le spese).


Visualizzazione ingrandita della mappa


di Bruno Grande

venerdì 13 aprile 2012

VIETATI ABITI SUCCINTI NELLE SCUOLE DI LAMBRATE

Primavera.
I giovani studenti iniziano ad ammirare le ragazze con le gambe nude, ben in mostra grazie a gonnelle sempre più corte. Uomini palestrati possono esibire i tricipiti con canottiere attillate che alzano, di tanto in tanto, strofinandosi gli addominali con una mano.
Sono forse troppo spinti gli abiti dei giovani, che sembrano essere costretti a dover coprire con qualcosa un corpo che lascerebbero volentieri libero e in mostra. Ed è per questo che, già in due licei lambratesi, sono uscite, in questi mesi, rigide norme che vietano abiti succinti. Prima il liceo Einstein e, ora, l’istituto alberghiero Vespucci hanno comunicato circolari molto chiare: “niente mini o micro gonne, non siamo né in palestra di aerobica né in un lido marino”. Mentre al liceo Einstein danno, di fatto, fastidio le vistose scollature delle ragazze, l’istituto Vespucci dà spiegazioni più pratiche per giustificare le nuove regole. L’obiettivo della preside Anna Parri è, infatti, insegnare ai ragazzi come affrontare il mondo del lavoro, facendo sì che essi si presentino alle lezioni come se queste fossero colloqui di assunzione in cui la “bella presenza” e l’aspetto curato sono indici importanti.

le circolari
http://www.ipsarvespucci.it/circolari/circ210_Abbigliamento.pdf

http://www.liceoeinsteinmilano.it/cms/public/circolari1112/255abbigliamentoconsono.29.03.12.pdf

…e voi cosa ne pensate? È giusto vietare quel tipo di abbigliamento? Da un lato può essere visto come una forma piuttosto inutile e insensata di proibizionismo e attaccamento a valori arcaici. I ragazzi e le ragazze seguono la moda e le tendenze, sì, ma senza cattive intenzioni, sono semplicemente cambiati i tempi. Dall’altro lato può essere giusto cercare di deviare le usanze che si sono venute a creare per riportare i giovani ad affrontare il mondo e le relazioni con più responsabilità e più serietà. Voi lettori che posizione assumete?


Articolo di Riccardo Melocchi.

mercoledì 11 aprile 2012

INCIDENTE IN VIA TEODOSIO


Ore 9:30, lunedì di Pasquetta, in via Teodosio si sente un gran botto. All’inizio sembra il tipico rumore da inizio temporale, ma bastano pochi secondi per rendersi conto che invece si tratta di qualcosa di molto più grave. Ambulanze, volanti della polizia e numerosi schiamazzi fanno capire che si tratta di un incidente. Una Cinquecento con a bordo quattro ecuadoregni attraversa ad alta velocità il semaforo rosso di via Porpora andando però a scontarsi con un SUV guidato da una donna in direzione via Teodosio. Il SUV fa un testacoda e si ribalta sopra il cofano di una volante dei carabinieri ferma al semaforo. La donna e i due militari sono stati portati all’ospedale a causa di varie ferite che paiono non essere gravi mentre i quattro ecuadoriani hanno tentato la fuga lasciando la macchina in mezzo all’incrocio.

Sul luogo dell’incidente una poliziotta ha raccontato che per ora sono stati rintracciati e arrestati solo due dei fuggitivi ma che non si sa ancora nulla degli altri due. Probabilmente saranno sottoposti a test dell’acool e di droghe.




Testimonianza di Nicholas Paielli.
[Foto scattate da Gianluca Magro]

venerdì 6 aprile 2012

LAMBRATE, CAPITALE DEL DESIGN

Erano i primi anni ottanta, quando aziende che operavano nel settore dell’arredamento e del design industriale si aggregarono spontaneamente, creando un grande evento collettivo che si allacciava al già esistente Salone internazionale del Mobile di Milano. L’evento fu chiamato Fuorisalone.
Nel 2010 il Fuorisalone ha raggiunto lambrate, dando vita ad un progetto che offre nuove ed eccitanti possibilità per tutti i designer del mondo: “Ventura Lambrate”.

Il progetto ha puntato sullo scambio di creatività, qualità, sostanza, sperimentazione e contenuto. I più grandi designer del mondo, i giovani emergenti, famosi brand ed etichette nuove e originali si incontrano ogni anno e mostrano i loro prodotti attraverso mostre, presentazioni e interessanti performances. Questo incontro ha molto favorito lo sviluppo e il rinnovo di quella zona di lambrate un po’ più lontano dal centro, che sembrava si fosse fermata ad una realtà antica. Anche grazie al Fuorisalone, infatti, ogni angolo di via Ventura e via Massimiano è occupato da gallerie e mostre di arte contemporanea, design, arredamento e scultura, che tengono occupati i cittadini milanesi in ogni periodo dell’anno.
Gli organizzatori di Ventura Lambrate sono pronti, oggi, a presentare il “Ventura Lambrate 2012”, che si terrà parallelamente al Salone del Mobile, dal 17 al 22 Aprile. Sembra ormai completa la lista dei designer che esporranno all’evento (http://www.venturaprojects.com/?page_id=646). L’angolo di lambrate tra via Ventura e via Massimiano è, quindi, pronto ad ospitare fiumi di giornalisti, esperti, rappresentanti e curiosi che si precipiteranno per assistere alle esibizioni dei più stravaganti artisti del mondo o semplicemente per imbucarsi a qualcuno dei numerosi rinfreschi che spesso precedono le inaugurazioni o le esibizioni.
Anche noi di Lambrate On Air faremo visita all’evento e ve lo racconteremo, magari con un video-servizio…una piccola, ma nuova iniziativa in linea con una lambrate in continua evoluzione.

Per seguire le news di Ventura Lambrate
(
http://www.facebook.com/VenturaProjects)

R. Melocchi

lunedì 2 aprile 2012

SCIPPO FINITO MALE IN VIA PACINI

Brutto episodio per il quartiere nella notte tra domenica e lunedì 2 aprile. Una donna kenyota di 52 anni stava rientrando a casa dal lavoro percorrendo via Pacini quando, all'altezza del civico 20 (all'incrocio con via Orcagna), è stata brutalmente aggredita da tre uomini che hanno tentato di rubarle la borsa. Una rapina finita male con un'immotivata e cieca violenza. La donna infatti ha reagito tenacemente allo scippo, provocando l'ira dei malviventi, pare di origine nordafricana, che l'hanno ripetutamente colpita con calci e pugni e non si sono fermati neanche vedendola accasciarsi a terra. Dopo il vergognoso pestaggio i tre sono scappati verso la stazione di Lambrate senza neppure essersi impadroniti del bottino.
La donna è stata portata d'urgenza all'ospedale Città Studi, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata con una frattura allo zigomo destro.
Un altro episodio di criminalità nella zona insomma, questa volta aggravato da una violenza gratuita e vigliacca, che ci auguriamo venga punito il più presto possibile.